Il grande Emilio Tadini molti anni fa raccontava degli elementi presenti all’interno della Camera di Vincent Van Gogh a Arles che evocavano gli artigiani,purtroppo è andato via prima senza  aver visto  nella sua Casa Museo esposta da Max Camerette organizzata da Massimiliano Teifreto e dal Professore Mauro Pecchenino durante il Salone del Mobile di Milano 2017 la Camera di Van Gogh costruita da 9 artisti artigiani del Consorzio San Luca di Torino. 

     Il grande Emilio Tadini molti anni fa raccontava degli elementi presenti all’interno della Camera di Vincent Van Gogh a Arles che evocavano la maestria  dell’artigianato, purtroppo è andato via prima senza  aver visto  nella sua Casa Museo esposta da Max Camerette organizzata da … Leggi tuttoIl grande Emilio Tadini molti anni fa raccontava degli elementi presenti all’interno della Camera di Vincent Van Gogh a Arles che evocavano gli artigiani,purtroppo è andato via prima senza  aver visto  nella sua Casa Museo esposta da Max Camerette organizzata da Massimiliano Teifreto e dal Professore Mauro Pecchenino durante il Salone del Mobile di Milano 2017 la Camera di Van Gogh costruita da 9 artisti artigiani del Consorzio San Luca di Torino. 

Posted on

Ferrovia Torino-Modane, ad esempio, segue quello di una vecchia bealera. La Cascina Nuova fu progettata da Giovanni Battista Ferroggio nel 1782-1785, secondo il modello razionale che informava le aziende rurali settecentesche: una grande corte, dal disegno regolare, recintata dal muro, in cui i corpi edificati (abitazione, stalla, fienile e tettoie) si sviluppano senza soluzione di continuità lungo il perimetro, a racchiudere lo spazio centrale. Lo stesso progettista, tra 1781 e 1783, eseguì la sostituzione di due delle vecchie cascine che costituivano la precettoria

  Ecco la vecchia bealera. Al momento dell’acquisizione del Tenimento da parte dell’Ordine mauriziano, esso era prevalentemente composto da un’ampia estensione di boschi, prati e campi, al centro della quale si collocavano gli edifici della precettoria ospedaliera. Essa comprendeva la chiesa di Sant’Antonio e gli … Leggi tuttoFerrovia Torino-Modane, ad esempio, segue quello di una vecchia bealera. La Cascina Nuova fu progettata da Giovanni Battista Ferroggio nel 1782-1785, secondo il modello razionale che informava le aziende rurali settecentesche: una grande corte, dal disegno regolare, recintata dal muro, in cui i corpi edificati (abitazione, stalla, fienile e tettoie) si sviluppano senza soluzione di continuità lungo il perimetro, a racchiudere lo spazio centrale. Lo stesso progettista, tra 1781 e 1783, eseguì la sostituzione di due delle vecchie cascine che costituivano la precettoria

Posted on

La soluzione per trasformare ambienti piccoli dove lo spazio flessibile acquista valore.

    11/10/2020 – Per molti anni gli ambienti delle nostre  case come soggiorno, cucina, camera da letto, sgabuzzino, salotto e cameretta  erano quasi sempre separati dagli altri spazi, negli ultimi decenni con l’avvento dell’arredamento trasformabile integrabile e multifunzionale capace di raddoppiare lo spazio abitativo … Leggi tuttoLa soluzione per trasformare ambienti piccoli dove lo spazio flessibile acquista valore.

Posted on

Commette all’Ordine dei S.S Maurizio e Lazzaro custodi dell’Abbazia di uniformarsi e di far continuare il Divin Culto nella chiesa di Sant’Antonio di Torino (Ranverso) con la doverosa degenza.

   24 OTTOBRE 1777 Regio Viglietto, nel quale S.M. comunicando al Consiglio Mauriziano il suo pensiero e quello del Deputato dell’Ordine di Malta, relativo all’approvvigionamento degli alimenti riservati dall’art. 7 della Convenzione inserita nella su accennata Bolla d’unione del 17 dicembre 1776, agli ex Padri … Leggi tuttoCommette all’Ordine dei S.S Maurizio e Lazzaro custodi dell’Abbazia di uniformarsi e di far continuare il Divin Culto nella chiesa di Sant’Antonio di Torino (Ranverso) con la doverosa degenza.

Ranverso il focus di oggi è sulla bellissima scultura che raffigura Sant’Antonio Abate posta a lato dell’altare maggiore dove ai piedi del Santo invece del maialino appare un cinghiale.

  Simboli e immagini Statua segnaliamo la parte retro  da restaurare La statua in legno colorato di Sant’Antonio Abate , collocata nella Chiesa di Ranverso, mostra un uomo dalla lunga barba bianca: ha un abito scuro con il tau, un bastone sormontato sempre dal tau, … Leggi tuttoRanverso il focus di oggi è sulla bellissima scultura che raffigura Sant’Antonio Abate posta a lato dell’altare maggiore dove ai piedi del Santo invece del maialino appare un cinghiale.

Posted on

L’Ordine Mauriziano, divenuto proprietario  di tutto il complesso eccetto la Chiesa che fu affidata con vincolo di Divino Culto Religioso  mantenendo  l’originalità.

Placca di Gran Croce (1898) Nel 1776 i possedimenti piemontesi dell’abolito Ordine Ospedaliero Ecclesiastico di Sant’Antonio di Vienne (che verra’ incorporato il 25 ottobre 1774 nell’Ordine dei Cavalieri di Malta) passarono all’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro e tra questi la splendida Abbazia di Sant’Antonio … Leggi tuttoL’Ordine Mauriziano, divenuto proprietario  di tutto il complesso eccetto la Chiesa che fu affidata con vincolo di Divino Culto Religioso  mantenendo  l’originalità.

SENATO DELLA REPUBBLICA con la considerazione meramente o prevalentemente museale della chiesa si Sant’Antonio di Ranverso luogo di Culto, laddove questo primo aspetto risulta a scapito del secondo.

Sostituire il comma 1 con il seguente: «1. Dalla data di entrata in vigore del presente decreto l’Ente Ordine Mauriziano di Torino, di seguito denominato: “Ente”, è conservato come ente ospedaliero regionale e posto sotto la vigilanza della regione Piemonte».     Allegato B     … Leggi tuttoSENATO DELLA REPUBBLICA con la considerazione meramente o prevalentemente museale della chiesa si Sant’Antonio di Ranverso luogo di Culto, laddove questo primo aspetto risulta a scapito del secondo.

Posted on