Candidatura.

Buongiorno Signori  tramite la  Direzione della Prefettura di Torino chiedo al Sig. Presidente Mattarella di ottenere l’ onorificenza di Cavalierato,valutando  la mia vita lavorativa a contatto con i cittadini Italiani. Un cordiale saluto Ersilio Teifreto 14 DICEMBRE 2020 http://www.enaip.it/chi-siamo/la-nostra-storia.html Ersilio Teifreto Sono figlio di Antonio … Leggi tuttoCandidatura.

Posted on

SANT’ANTONIO ABATE

Detto anche sant’Antonio il Grande, sant’Antonio d’Egitto, sant’Antonio del Fuoco, sant’Antoniodel Deserto, sant’Antonio l’Anacoreta (Qumans, 251 circa – deserto della Tebaide, 17 gennaio357), fu un eremita egiziano, considerato il fondatore del monachesimo cristiano e il primo degliabati. A lui si deve la costituzione in forma … Leggi tuttoSANT’ANTONIO ABATE

Posted on

Paola Olivetti scrive a Carlo Levi nel marzo del 1936, ad Aliano, negli ultimi mesi del suo confino, dal loro rapporto nascerà una bambina, Anna, o meglio, Annetta. Paola Olivetti non è stata però l’unica donna o l’unico amore di Carlo.

Io odio quel paese, quelle argille, quegli esseri primitivi e rituali, quei suoni di cupo-cupo, tutta quella vita rassegnata e vera”: Paola Olivetti scrive a Carlo Levi nel marzo del 1936, ad Aliano, negli ultimi mesi del suo confino. La lettera è una confessione. “Sarei … Leggi tuttoPaola Olivetti scrive a Carlo Levi nel marzo del 1936, ad Aliano, negli ultimi mesi del suo confino, dal loro rapporto nascerà una bambina, Anna, o meglio, Annetta. Paola Olivetti non è stata però l’unica donna o l’unico amore di Carlo.

Posted on

Levi Carlo Graziadio

Levi Carlo Graziadio data di nascita 1902 luogo di nascita Torino, Piemonte, Italia luogo di residenza  Gran Bretagna colore politico  antifascista condizione/mestiere/professione  dottore in medicina annotazioni riportate sul fascicolo  confinato, ammonito Unità archivistica busta 2778 estremi cronologici 1934-1942 nota archivistica  contiene un sottofascicolo intestato a Levi Luisa nel fascicolo è presente  scheda biografica

Posted on

Lettera aperta a Franco Arminio.

Lettera aperta a Franco Arminio direttore del Festival di AlianoCarlo Levi, se fosse esiliato oggi ad Aliano, racconterebbe la bellezza dei calanchi lucani ma anche ilpetrolio che viene estratto da sotto i calanchi spargendo morte, spopolamento e povertà. L’Eni haammesso, pochi mesi fa, di aver … Leggi tuttoLettera aperta a Franco Arminio.

Posted on

Salvatore Sebaste nato a(Novoli di Lecce 1939 luogo dove si costruisce la Fòcara), pittore, scultore e incisore, da 50 anni vive a Bernalda (MT).

Salvatore Sebaste (Novoli di Lecce 1939), pittore, scultore eincisore.Consegue la maturità artistica all’Istituto d’Arte di Lecce e al Magistero di Belle Arti di Firenze. Si perfeziona, poi, nelle tecniche incisorie presso lo studio calcografi co di Mario Leoni, a Bologna.Vive a Bernalda (MT), in Corso … Leggi tuttoSalvatore Sebaste nato a(Novoli di Lecce 1939 luogo dove si costruisce la Fòcara), pittore, scultore e incisore, da 50 anni vive a Bernalda (MT).

Posted on

Dal diario di ersilio

Messaggio originale Da: Francesco Esposito-A: ricercatoreteifreto@libero.itData: 26/04/2021 15:56Oggetto: Re: Fwd: Re: Segnalazione Ersilio, va bene quello che scrivi fai tu, ho provato a chiamarti ma il tuo telefono non risponde.06:50 ricercatoreteifreto@libero.it ha scritto:

Posted on

Autore: Ersilio Teifreto (Attivo dal 2013) proprietario e gestore dell’Associazione Virtuale senza scopo di lucro denominata A.S.A.R. Le origini del luogo di culto- Buttigliera Alta – e Rosta foto del pulpito all’interno della di Chiesa S. Antonio di Ranverso. Luogo e data di ripresa tratta dall’archivio del Monsignor Italo Ruffino : Buttigliera Alta e Rosta (TO), Italia, anno 1875/1899.

A.S.A.R amici di Sant’Antonio Abate di Ranverso. Piemonte Salvaguardia dei beni nella Chiesa di Ranverso in:  PULPITO Sei in: Home › Fotografie › Architettura – Buttigliera Alta – Rosta  Chiesa S. Antonio Abate di Ranverso – interno il pulpito, i cancelli, la via crucis. Edizioni News www.torinovoli. Descrizione Autore: Ersilio … Leggi tuttoAutore: Ersilio Teifreto (Attivo dal 2013) proprietario e gestore dell’Associazione Virtuale senza scopo di lucro denominata A.S.A.R. Le origini del luogo di culto- Buttigliera Alta – e Rosta foto del pulpito all’interno della di Chiesa S. Antonio di Ranverso. Luogo e data di ripresa tratta dall’archivio del Monsignor Italo Ruffino : Buttigliera Alta e Rosta (TO), Italia, anno 1875/1899.

Posted on

La vita di Carlo Levi un pensiero portente in terra di Lucania pieno di passioni contaminato dall’interazione con chi, da straniero, in questa rete è stato amorevolmente intrappolato, come Carlo Levi.

APRILE 2021 Ersilio Teifreto Da tre mesi passo le mie giornate di lavoro in compagnia di Carlo Levi, o meglio, passando e ripassando davanti a una quarantina dei disegni che realizzò mentre era ricoverato in clinica per due interventi chirurgici per il distacco della retina … Leggi tuttoLa vita di Carlo Levi un pensiero portente in terra di Lucania pieno di passioni contaminato dall’interazione con chi, da straniero, in questa rete è stato amorevolmente intrappolato, come Carlo Levi.

Posted on

Abbazia di S. Antonio di Ranverso. Secondo la comune opinione degli storici, l’Abbazia di Hanverso venne fondata nel 1156 da alcuni monaci dell’ordine ospitaliero di Sant’Antonio, istituito negli ultimi anni del secolo XI a La Motte Saint Didier presso Vienne nel Delfinato per soccorrere i malati di fuoco sacro

Abbazia di S. Antonio di Ranverso. lSecondo la comune opinionedegli storici, l’Abbazia di Hanverso venne fondata nel 1156da alcuni monaci dell’ordineospitaliero di Sant’Antonio, istituito negli ultimi anni del secolo XI a La Motte Saint Didierpresso Vienne nel Delfinato persoccorrere malati di fuocosacro, una delle forme … Leggi tuttoAbbazia di S. Antonio di Ranverso. Secondo la comune opinione degli storici, l’Abbazia di Hanverso venne fondata nel 1156 da alcuni monaci dell’ordine ospitaliero di Sant’Antonio, istituito negli ultimi anni del secolo XI a La Motte Saint Didier presso Vienne nel Delfinato per soccorrere i malati di fuoco sacro

Posted on