Nuovo Ersilio 2023 UniRoma 3. Il valore della Formazione attraverso l’eredità delle 150 ore. Nel Montaggio della camera di Van Gogh la scheda tecnica prevede il sistema autoportante.

Posted on

IL VALORE DELLA FORMAZIONE CONTINUA ATTRAVERSO …

https://crisfad.uniroma3.it › file › download

PDF

«Ersilio Teifretoclasse 1947e oggi imprenditore affermato nel settore del mobileè stato un allievo dei primi Corsi di formazione.

Montaggio della camera con sistema autoportante

«Ersilio Teifreto, classe 1947, e oggi imprenditore affermato nel settore
del mobile, è stato un allievo dei primi Corsi di formazione
professionale realizzati da ENAIP. Era un corso per ebanisti, realizzato
nel centro di addestramento professionale a Novoli, in provincia di
Lecce. Ci racconta Ersilio: “Mi piaceva il legno, così a 13 anni scelsi
di frequentare un corso che ENAIP offriva nel reparto falegnameria.
Qui si svolgeva sia la teoria che la pratica. Nello stesso centro c’erano
anche i reparti per formare i saldatori e i fabbri. L’esperienza che ho
fatto in Enaip in quegli anni mi ha seguito nella vita lavorativa”.
Trasferitosi a Torino nel 1978 insieme con la moglie Pina, fonda
Arredare In, un’azienda di arredamenti per spazi dove vivono i
bambini, divenuta poi nel 1980 l’azienda Max Camerette. Nel 2006
prende il timone dell’azienda di famiglia, il figlio Massimiliano che
continuando sulle orme dei genitori porta successo e innovazione
facendo diventare il marchio un punto di riferimento per il settore del
mobile. Ma Ersilio ha anche una grande passione per l’arte e quindi
mette a frutto il suo talento di ebanista per realizzare nel 2016 un
progetto che raccoglie grande successo: “Abbiamo deciso di costruire
La Camera di Vincent Van Gogh e così abbiamo allestito una mostra
dove si poteva entrare fisicamente. L’opera è stata costruita da esperti
falegnami con la nostra collaborazione, completamente in legno in
dimensioni naturali: è stato un grande successo.” Nella camera di Van
Gogh si può abitare. E i bambini, in particolare, possono viverla e
giocarci. Ersilio e Massimiliano Teifreto, coadiuvati dal professor
Mauro Pecchenino, docente in comunicazione d’impresa, hanno
illustrato l’iniziativa a cui hanno collaborato anche dieci artisti del
Consorzio artigiano San Luca per la cultura, l’arte e il restauro, con
assoluta fedeltà di colori, materiali e lavorazioni».