Sant’Antonio di Ranverso Medievale terra di Ospedalieri Antoniani e Chiesa dichiarata Monumento Nazionale, un borgo speciale sulla Via Francigena poco conosciuto al turismo internazionale dove i visitatori vengono accolti dalle guide Professionali riconciliandoli con la vita.  Se amate l’arte e sognate il Medioevo sulle Vie Francigene attraversate dai pellegrini, allora non potete perdervi il concentrico della Precettoria di Sant’Antonio. In questo borgo non esiste fretta, scortesia, impegni improrogabili. Si può tornare in tutti i periodi dell’anno ed assaporare il passare delle stagioni, l’alternanza del giorno e della sera.

Posted on

Ersilio Teifreto

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è borgo-con-piazza-fontana-chiesa-viale-alberi-masso-erratio-panchine-in-pietra.jpg

La rivista collegata al Club “I Borghi più belli d’Italia”

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è borgo-bello-1.jpg



Borghi Magazine, oltre ad essere da più di sette anni la rivista collegata al Club de “I Borghi più belli d’Italia”, rappresenta una filosofia di vita da condividere con i lettori, non l’ennesima rivista di viaggi e turismo, ma un modo di vedere le cose, di fare attenzione al piccolo, al bello, a quanto può salvarci in questi tempi difficili e, soprattutto, di diffondere ad una molteplicità di lettori, sia in Italia che all’estero. Lo scopo principale è quello di far conoscere l’enorme patrimonio rappresentato dai piccoli gioielli che l’Italia possiede in qualità superiore a tutti gli altri paesi. La rivista, scritta in doppia lingua italiano e inglese, ha lo scopo principale di promuovere e far conoscere l’enorme patrimonio rappresentato dai Borghi oltre a divulgare un’idea di bellezza trasversale, che può riempire la vita di tutti.

La meraviglia dei Borghi

Borghi Magazine & Città è la rivista del Club e si propone come uno strumento divulgativo della bellezza dei piccoli centri a volte sconosciuti se pur vicini alle nostre case.

Una piacevole lettura capace di portarci con mano nel cuore pulsante dell’italianità quella che tutto il mondo conosce e invidia. I borghi sono i luoghi in cui possiamo ritirarci, in cui le urgenze del presente sfumano nei tramonti che illuminano le piazzette medievali, i sentieri tra gli ulivi e i viali di cipressi. Rocche, castelli, fossati, palazzi antichi, monumenti, chiese, deliziose piccole case, certificati dal Club per la qualità di vita e il loro patrimonio storico.

Un’Italia poco conosciuta al turismo internazionale di massa dove sorrisi, profumo di caffè e buona cucina non mancano mai e accolgono i visitatori riconciliandoli con la vita. In questi borghi non esiste fretta, scortesia, impegni improrogabili. Si può tornare ad assaporare il passare delle stagioni, l’alternanza del giorno e della sera.