Chi siamo ASAR

Posted on

Il nostro obbiettivo come associazione virtuale solidale ASAR  amici di Sant’Antonio Abate di Ranverso  è quello di vigilare con attenzione sulla Chiesa Abbaziale Monumento Nazionale contro l’eventualità di interventi che vadano a ledere  la possibilità da parte dei fedeli di potere entrare liberamente nella Chiesa  e poterla usufruire per la preghiera al Santo del Deserto patrono e protettore del borgo  luogo sacro.

Siamo dei volontari  e gradiremmo che i destinatari della nostra segnalazione ci tenessero presenti sui tavoli di lavoro conoscendo molti aspetti del luogo  possiamo collaborare per  migliorare la permanenza dei  visitatori e salvaguardare i beni storici antoniani di Ranverso.

Con osservanza Ersilio Teifreto

Così Ersilio Teifreto nella nota annuncia una mozione di sfiducia  verso  il Presidente dell’Associazione AFOM  di cui ha rinnovato la quota sociale  2021 e dove  negli anni scorsi aveva assegnati dei compiti come per es….  la  delega per salvaguardare i beni artistici di Sant’Antonio di Ranverso,   Teifreto consiglia le dimissioni dell’attuale Presidente, abbiamo bisogno di unione e di una  voce univoca – prosegue Ersilio– nell’ultimo periodo non è stato sempre così e per questo è bene che non ci siano divergenze tra i vari Beni da salvaguardare  valorizzando la Chiesa di Staffarda dove avete in atto delle iniziative di restauro e trascurando la Statua degradata di Sant’Antonio Abate che ha bisogno di urgenti interventi per non perdere un’opera stimata di fine secolo 400, inoltre chiediamo l’impegno  per ripristinare il piccolo altarino dell’Ex Voto voluto dal Mons. Italo Ruffino e rimosso incomprensibilmente dopo la sua morte  senza motivo, chiediamo un’attenzione maggiore verso i beni della Chiesa Abbaziale di Sant’Antonio di Ranverso Monumento Nazionale.

autore Ersilio Teifreto