Candidatura.

Posted on

Buongiorno Signori  tramite la  Direzione della Prefettura di Torino chiedo al Sig. Presidente Mattarella di ottenere l’ onorificenza di Cavalierato,valutando  la mia vita lavorativa a contatto con i cittadini Italiani.

Un cordiale saluto Ersilio Teifreto

14 DICEMBRE 2020

http://www.enaip.it/chi-siamo/la-nostra-storia.html

Ersilio Teifreto

Sono figlio di Antonio Teifreto maestro scalpellino della pietra Leccese e Quarta

Rosa lavoratrice nella Manifattura tabacchi di Novoli (LE).

Partito dalla Puglia dove la mia scuola si fermò  alla quinta elementare la famiglia era numerosa e servivano le nostre braccia, nel 1960 a 13 anni frequentai l’ente professionale Enaip nel reparto ebanisteria ottenendo l’attestato.

Arrivando  a Torino iniziai con  un piccolo laboratorio artigianale nella zona del Sermig , mettendo in atto la mia specializzazione di ebanista ero giovane quasi esperto, iniziando a pensare ad un’impresa di mobili per la casa. Insieme a mia moglie Pina ho dato vita, alla fine degli anni Settanta,   ad Arredare In con il marchio MAX Camerette, portando per la prima volta in Italia e seguendo il metodo Montessori, il concetto di “cameretta” per i bambini, uno spazio dove vivere, studiare, riposare, giocare, passare il tempo.

Durante gli anni settanta con l’avvento del truciolare inizia la componibilità dell’arredamento, subito pensammo di  distinguerci  specializzandoci nel  nuovo modo di arredare, in quegli anni si iniziavano a costruire le case che riservavano uno spazio cameretta per i figli. Conquistammo la fiducia dei genitori  e la leadership nello specifico settore di riferimento sul mercato nazionale dei mobili per bambini e ragazzi. presentandoci  come:  “La migliore organizzazione degli spazi dove vivono , giocano, studiano , crescono i ragazzi. Nel 2012 siamo stati i primi in Italia  ad ottenere una menzione d’onore speciale nel premio: Chiave a Stella Primo Levi” con le camerette approvate dai ragazzi ricche di motivi di interesse.

Il format di Max Camerette ancora oggi segue monitorando l’evoluzione dell’arredamento dedicato allo spazio dove vivono, giocano, studiano  e crescono i nostri bambini e ragazzi. Il fenomeno di Max Camerette è pressochè unico in Italia, di moderno Mecenatismo, promuove nella zona di origine una forma di adozione culturale evidentemente non riconducibile a finalità commerciali, mettiamo d’accordo genitori e figli.