Mostra di Giorgio Roggino ranverso Ersilio Teifreto allievo dello scomparso Mons. Italo Ruffino  lancia un’invito proprio durante il Covid 19 per dare fiducia alle persone  e invitarle a  visitare un luogo che si avvia ai suoi mille anni di storia .Autunno Ottobre 2020 arrivano novità da  Ranverso con il debutto   delle  opere d’arte, la primissima sarà del maestro incisore Giorgio Roggino.

Posted on

 Ersilio Teifreto

Autunno Ottobre 2020 arrivano novità da  Ranverso con il debutto   delle  opere d’arte, la primissima sarà del maestro incisore Giorgio Roggino. All’interno della Chiesa Abbaziale presso la Precettoria nella seconda cappella a sinistra  dedicata a  San Isidoro verrà allestito uno spazio  curato dalla Dottoressa  Arabella Cifani e Serena Fumero.

    

Ersilio Teifreto allievo dello scomparso Mons. Italo Ruffino

 lancia un’invito proprio durante il Covid 19 per dare fiducia alle persone  e invitarle a  visitare un luogo che si avvia ai suoi mille anni di storia, nella splendida cornice autunnale i colori del gotico e le foglie degli alberi sono strepitosi, nella graziosa piazzetta con la fontanella all’ingresso osserverete il masso erratico si può toccare con le mani per caricarsi  di energie positive, un monumento di pietra di origine  glaceale un faro che  vigila da sempre nel Borgo speciale di Ranverso dove si percepisce  il culto per il Santo del deserto, l’arte, la Cultura, lo spettacolo della natura,  la  storia ospedaliera degli Antoniani ,fare  una passeggiata nei vialetti con l’emozione di trovarsi sulla via francigena percorsa dai pellegrini di fronte all’ex Ospitale Antoniano  trascorrendo delle ore indimenticabili in un’atmosfera che farà  bene agli occhi e al cuore.

Ersilio Teifreto

STORIA 2 PATRONI A RANVERSO.

La chiesa di Ranverso  e tutto il borgo sono sotto la protezione del Santo Protettore e Patrono Sant’Antonio Abate  nelle regole e negli  Statuti dei frati Antoniani costruttori nella Chiesa si può ammirare la sua statua . Ma un tempo  c’èra anche un’altra  Confraternita degli Agricoltori sotto il patrocinio di Sant’Isidoro eretta nella Chiesa di Sant’Antonio di Ranverso dove fu eretta una cappella con varie rappresentazioni della sua vita .

 

Il simbolo della Tau anche sulla campana Digital Camera

CULTO E PROCESSIONI 

Gli abitanti autoctoni nativi del borgo speciale di Ranverso tramandano i loro ricordi., nel campanile  dell’ Abbazia di Sant’Antonio di Ranverso : c’è una campana di notevoli dimensioni (che veniva suonata da un campanaro, con una serie di martelletti di diversa grandezza, appollaiato su una scala doppia, riuscendo a trarne suoni melodiosi per allietare il percorso delle processioni  in occasione delle feste di Sant’Antonio Abate e di Sant’Isidoro.

autore Ersilio Teifreto