la Welcomecamerette

UNA STORIA FELICE Nato nel 1979, da una felice intuizione di Roberto Tavanti, il negozio LA CAMERETTA si distingue fin da subito nel panorama dell’arredamento aretino. Uno dei primi a livello nazionale ad intraprendere la strada della specializzazione in uno dei settori allora considerati di … Leggi tuttola Welcomecamerette

Posted on

Sulla locandina di Luna Nuova Musica Insieme di Grugliasco sbanca Matera Capitale Europea della Cultura 2019.

COMUNE DI MATERA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019                         SABATO 18 MAGGIO 2019 ORE 21:00 Chiesa della Maria Santissima Addolorata – Viale Nazioni Unite 53 – Matera MUSICA & BELLEZZA Orchestra e Coro Magister Harmoniae … Leggi tuttoSulla locandina di Luna Nuova Musica Insieme di Grugliasco sbanca Matera Capitale Europea della Cultura 2019.

Posted on

Welcome Camerette continua la missione di allestire al Salone Internazionale del Libro l’Angolo della Poppata con il suo Baby Pit Stop Torino

    Welcome Camerette con sede in Venaria Reale continua la missione di allestire al Salone Internazionale del Libro l’Angolo della Poppata con il suo Baby Pit Stop Torino, uno spazio dedicato alle mamme con bebè e passeggini in giro per il salone, un servizio … Leggi tuttoWelcome Camerette continua la missione di allestire al Salone Internazionale del Libro l’Angolo della Poppata con il suo Baby Pit Stop Torino

Posted on

News dal Salone Internazionale  del libro di Torino 2019 Le mamme con bebè potranno sostare nel Baby Pit Stop (Angolo della Poppata) allestito da Welcome Camerette.

            Anita Molino con la sua piccola   News dal Salone Internazionale  del libro di Torino 2019 Le mamme con bebè potranno sostare nel Baby Pit Stop (Angolo della Poppata) allestito da Welcome Camerette. UN SEVIZIO ALLE FAMIGLIE FIORE ALL’OCCHIELLO DELL’ENTE CHE … Leggi tuttoNews dal Salone Internazionale  del libro di Torino 2019 Le mamme con bebè potranno sostare nel Baby Pit Stop (Angolo della Poppata) allestito da Welcome Camerette.

Posted on

La Signora Cattaneo Responsabile delle Giornate FAI in Piemonte rilasciata al giornale La Stampa di Torino, durante l’intervista dichiarava che a Ranverso si potevano Visitare Luoghi Inediti chiusi normalmente al Pubblico.

  Ecco la dichiarazione della Signora Cattaneo Responsabile delle Giornate FAI in Piemonte rilasciata al giornale La Stampa di Torino, durante l’intervista dichiarava che a Ranverso si potevano Visitare Luoghi Inediti chiusi normalmente al Pubblico. Noi Cittadini Volontari chiediamo cortesemente alla responsabile FAI a quali … Leggi tuttoLa Signora Cattaneo Responsabile delle Giornate FAI in Piemonte rilasciata al giornale La Stampa di Torino, durante l’intervista dichiarava che a Ranverso si potevano Visitare Luoghi Inediti chiusi normalmente al Pubblico.

Posted on

Precettoria di Ranverso molto sbiadita  e ancora visibile l’antica Meridiana una delle più precise al mondo, sotto riportava scritto: Sine Sole Sileo   traduzione   Senza il Sole sto in Silenzio

Ersilio Teifreto   A Ranverso molto sbiadita  e ancora visibile l’antica Meridiana una delle più precise al mondo, sotto riportava scritto: Sine Sole Sileo   traduzione   Senza il Sole sto in Silenzio, scritto non più visibile.   Ecco un elenco dei principali motti che spesso compaiono … Leggi tuttoPrecettoria di Ranverso molto sbiadita  e ancora visibile l’antica Meridiana una delle più precise al mondo, sotto riportava scritto: Sine Sole Sileo   traduzione   Senza il Sole sto in Silenzio

Posted on

Chiesa a Sant’Antonio di Ranverso si entra in una Chiesa.Sul Totem nel chiosco di Sant’Antonio di Ranverso dopo anni di lotte sul percorso dei visitatori compare la scritta: INGRESSO CHIESA,ricordando finalmente a tutti che si entra in una Chiesa e mai Museo Precettoria.

Sul Totem nel chiosco di Sant’Antonio di Ranverso dopo anni di lotte sul percorso dei visitatori compare la scritta: INGRESSO CHIESA,ricordando finalmente a tutte persone che si entra in una Chiesa e mai in un  Museo Precettoria.             Autore Ersilio Teifreto

Posted on

Il Dialetto Salentino è solo apparentemente arcaico perché «non rispecchia affatto uno stadio antico di romanità, benché deve essere considerato come il risultato di una neoromanizzazione posteriore, che in sostanza si insediò nell’Italia meridionale soltanto dopo l’espulsione degli Arabi da parte dei Normanni e dopo il crollo della potenza bizantina.

                 A sostegno di un’antica ellenizzazione del Salento riporta le testimonianze degli storici, E. Ciaceri e A. Momigliano42 che, a nostro parere riguardano un influsso culturale e non politico e sociale di Taranto sui Messapi. Roma secondo l’Autore … Leggi tuttoIl Dialetto Salentino è solo apparentemente arcaico perché «non rispecchia affatto uno stadio antico di romanità, benché deve essere considerato come il risultato di una neoromanizzazione posteriore, che in sostanza si insediò nell’Italia meridionale soltanto dopo l’espulsione degli Arabi da parte dei Normanni e dopo il crollo della potenza bizantina.

Posted on