CASO UNICO

Posted on

GRUPPO EUROMOBIL: CASO UNICO NELLA CULTURA ITALIANA

25 MAGGIO 20090 COMMENTIIN : FIERE & EVENTI , LOMBARDIA0

Gruppo Euromobil: caso unico nella cultura italiana

Il Gruppo è costituito da tre aziende (Euromobil cucine, Zalf mobili e désirée divani) e rappresenta un «caso» probabilmente unico in Italia e forse in Europa di
azienda di medie dimensioni che ha creduto nella cultura tanto da farne lo strumento privilegiato del proprio marketing internazionale.

La crescita del Gruppo che anche in tempi tutt’altro che brillanti per il comparto del mobile, continua a macinare eccellenti risultati conferma l’efficacia di questa strategia di
investimento.

«La parola sponsorizzazione per noi non esiste, chiariscono subito i quattro fratelli Lucchetta. Ciò che vogliamo e che abbiamo sempre perseguito è il partecipare, vivere dal
di dentro, modellare le proposte culturali che decidiamo di progettare o di appoggiare. Ci interessa il contatto diretto con gli artisti, vivere la loro creatività, partecipare
all’emozione del pubblico delle mostre. Ci interessa capire, attraverso l’arte, i nuovi fermenti o il persistere di grandi certezze, farne materia prima per noi e per le nostre aziende fattore di
crescita.
In questa visione, l’arte e la cultura ci hanno dato tanto e noi abbiamo cercato di ricambiare investendovi fortemente passione, risorse ed energie. Così come nello sport da cui
continuiamo a mutuare la voglia di vincere che hanno i nostri otto Campioni del Mondo ma anche le centinaia di atleti delle nostre compagini».

La storia dei fratelli Lucchetta e delle loro aziende, ma soprattutto della loro singolare avventura nel mondo dell’arte, dello sport e del design, è ora raccolta in un volume edito da
Skira dal titolo «Gruppo Euromobil, un’impresa di design tra arte e sport» edito per i 35 anni del Gruppo. Il volume, che reca, tra gli altri, le firme di Andrea Zanzotto, Marco
Goldin, Aldo Colonetti, Mauro Pecchenino, Giampaolo Ormezzano, Philippe Daverio, è accompagnato da splendide foto di Fulvio Roiter.

Gruppo Euromobil, un’impresa di design tra arte e sport
sarà presentato

Giovedì 28 maggio 2009, alle ore 11 alla Triennale di Milano
(Saletta LAB)

Interverranno, con i Fratelli Lucchetta, Aldo Colonetti, Marco Goldin, Gianpaolo Ormezzano, Mauro Pecchenino, Fulvio Roiter.

Da anni il Gruppo Euromobil rappresenta un vero e proprio fenomeno, pressoché unico in Italia, di moderno mecenatismo, promuovendo una forma di adozione culturale evidentemente non riconducibile a finalità commerciali. Essendo legata al territorio d’origine, Euromobil inizia quindi la sua avventura nel mondo dell’arte proprio nel trevigiano, per poi organizzare esposizioni in altre regioni d’Italia e anche all’estero, prendendosi a cuore artisti contemporanei che a volte vivono la difficoltà di farsi apprezzare dal grande pubblico. Il Gruppo veneto si distingue per la continua e attenta promozione editoriale e produzione in proprio di volumi, cataloghi, monografie, calendari e grafiche d’autore che hanno avuto la doppia valenza di rappresentare un affiancamento scientifico alle varie mostre e in altri casi un’iniziativa autonoma.