Di Ersilio Teifreto. E SE LA CITTA NATALE DI SANT’ANTONIO ABATE FOSSE LIGURE.

Posted on

E SE LA CITTA NATALE DI SANT’ANTONIO ABATE FOSSE LIGURE

Le memorie manoscritte e le tradizioni hanno lasciato un’idea del castello

chiuso da una cinta si

vedeva la cappella dedicata al Santo Patrono Antonio Abate , il quale pare

essere nato di nobile

matrona Ventimigliese. Lo scrittore Gerolamo Rossi nel fornire qyueste

informazioni afferma che

nel castello dei Ventimigliesi si custodiva come reliquia la supposta Culla del

Santo eremita tebano.

Dal libro storia di Ventimiglia dalle sue origini ai nostri tempi , Sant’Antonio

Abate nato a Intemelio

attuale Ventimiglia da padre Egizio di nome Beobasso e da madre Guitta Ligure

lui venne in

Liguria per commerciare incontra e si sposa con Guitta dalla quale ebbero ivi

l’anno di Cristo 253

un figlio ,gli impose il nome Antonio , non Egizio ma Romano,ed ancora

fanciullo lo condussero in

Egitto , infatti esiste un tradizione che lega con scritture della famiglia La /caris

ò già Vintiglia e

recitata da Antonio Bonfinio al Capitolo nono del libro Terzo de Antique

nobilitate, done dice così

Santulus “Antonius Aegypitius, Eremita,natus eft Anno falutis 1.253 obyt 358.

Pater eius fuit Baba

Bao Egiziano e Mater eis fuit Guitta, filia comitis Vintimily, conceputus in

Alexandria , natus

Vintimily , inde Mater Alexandrian retulit Puerum , Adlfcens Patre , Matre vita

fanctis, bonis

omnibns Puperibus Pro Deo deatis,Eremum petyt .Caput eius,Arelatis , corpus

Vienne iuxta

Rhodanum Flunium colitur

Lauteri , fouleana im Ventiglia mostrare la culla done dà Guitta fù allevato quel

Santo Patriarca.

Antonio Abate Vita fcritta da San Aatanafio oltre diche lettere inviate a Monaci

Artefenoiti in lingua

Egitto (Conrado Genfero) / Henrico di Pietro ) (Sinforiano Camperio)

Tratto da libri e memorie.

Creato da Ersilio Teifreto Intitolazione luoghi vissuti da Sant’Antonio Abate del

fuoco