I vari simboli della Tau. La “potenza di Sant’Antonio Abate”. La Tau è considerata anche simbolo di potenza.

Posted on

    I monaci Antoniani erano identificabili dall’abito: una tonaca nera con una grande ‘tau’ azzurra, conosciuta anche come la “potenza di Sant’Antonio”. La Tau è considerata anche simbolo di potenza.

La tau degli Antoniani

 …. dei Cavalieri del Tau

La tau francescana

La  tau templare

        

 

Canonici Antoniani

        Si ha notizia che anche nella nostra città, durante tutto il medioevo, i maiali allevati dai frati Ospedalieri di Sant’Antonio, potessero girare liberamente per le vie, nutriti e rispettati da tutti, perché erano riconoscibili dal campanello che portavano al collo.
Il maialino con la campanella era conosciuto come: u porcu d’u Santu, che si alimentava con gli scarti dei desinari cittadini, svolgendo così anche un servizio ecologico.
Con il grasso dell’animale macellato, i monaci preparavano l’unguento che serviva a lenire i patimenti agli affetti dal “fuoco sacro” o dell’herpes zoster. A quella cura aggiungevano applicazioni di argilla, che estraevano dalle “Terre Bianche” site sul crinale Roia-Nervia di Montecurto, luogo che avevano avuto in concessione dai Conti.

Radici ventimigliesi