Novoli 2020 la focara tre F. Insediamenti Antoniani in Puglia e le Tre F–Fòcara Fracchie e Fanòve insieme.   La Fòcara è stata selezionata a rappresentare il fenomeno del fuoco buono di Puglia oggetto della candidatura Unesco insieme ai complessi di San Marco in Lamis e Castellana Grotte.

Posted on
                           
Insediamenti Antoniani in Puglia.
Insieme  le Tre F–Fòcara Fracchie e Fanòve .
La Fòcara è stata selezionata a rappresentare il fenomeno del fuoco buono di Puglia oggetto della candidatura Unesco insieme ai complessi di San Marco in Lamis e Castellana Grotte.
Il processo di candidatura, ideato e avviato dalla Fondazione Fòcara e dal Comitato festa coordinato dal Sig. Sindaco Marco De Luca il coordinamento generale e l’assistenza tecnico-scientifica dell’Università del Salento e l’Accademia Belle Arti di Lecce ha già superato il primo stadio: l’inserimento del sito nella “tentative list”, la lista propositiva italiana dei beni da candidare.
In considerazione della candidatura del fenomeno culturale il culto del fuoco Antoniano e della selezione della Fòcara tra i componenti della serie di insediamenti rappresentativi dell’esperienza monastica Antoniana in Italia, si è deciso di prendere parte a questo processo in essere, condividendone la validità e gli obiettivi. Infatti in questi ultimi anni l’orientamento dell UNESCO e dello stesso Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo è quello di valorizzare fenomeni culturali meglio rappresentati non tanto dal singolo bene, ma da una serie di monumenti in grado di esprimere in forma compiuta un determinato eccezionale valore universale.
L’esperienza monastica dettata dalla Regola di Sant’Antonio Abate , ancora leggibile ai nostri giorni nelle radici culturali contadine più profonde del paesaggio antropico circostante, costituisce eredità imprescindibile dell’identità nazionale ed Europea.
Inserito nella candidatura seriale del fenomeno monastico Antoniano, l’auspicato riconoscimento UNESCO della Fòcara potrà dare risonanza mondiale all’intero territorio pugliese e in particolare alla Valle della Cupa.
Per il Comune di Novoli sarà certamente una grande opportunità di rilancio e sviluppo in termini culturali, turistici ed economici di rilievo: infatti la così detta zona dell’inverno Salentino intorno alla Fòcara sarà oggetto di studio nell’ambito di un piano di gestione per la tutela e la valorizzazione che riguarderà non solo il territorio di Novoli, ma anche una parte significativa del territorio circostante. Tutto questo comporterà investimenti importanti, ma grazie al processo di candidatura saranno maggiori le possibilità di attirare e reperire i fondi necessari.
D’ora in avanti occorrerà dunque affrontare il lungo lavoro di preparazione del vero e proprio Dossier di candidatura e del relativo Piano di Gestione, che interesserà i tre siti prescelti, e che dovrà essere presentato alla Commissione Internazionale UNESCO .
Autore Ersilio Teifreto