Di Luca G. Marchi. A ROCCH è un romanzo originale, unico, di respiro internazionale, insolito per il mercato letterario

Posted on
A ROCCH, un romanzo che è già caso letterario
A ROCCH è un romanzo originale, unico, di respiro internazionale, insolito per il mercato letterario
italiano e sta già diventando un caso letterario.
Vediamo perché.
Racconta una storia ambientata in vari Paesi del mondo, dalla Gran Bretagna dove vive la
protagonista, alla Francia, agli USA, alla Malesia, fino all’Africa. Una storia internazionale così
diversa dalle storie raccontate nella narrativa italiana, di solito legata a piccoli territori, ad una
dimensione provinciale.
La protagonista è una giovane donna, Melod, raccontata da uno scrittore, da un uomo che narra
comportamenti ed emozioni di una donna, un aspetto insolito.
Il romanzo, per un preciso progetto di Comunicazione del suo Autore, Mauro Pecchenino, si legge
d’un fiato, in meno di un’ora, sono infatti una sessantina di pagine intense che non danno tregua,
nella loro “velocità”.
Il romanzo ha un taglio ‘a suspence’, ma senza essere un libro di suspence classico, si tratta
piuttosto di un thriller dell’anima, con un dramma che rimane sempre sottotraccia, pur essendo
ben presente.
E’ anche una storia d’amore, difficile e irrisolta, come spesso accade nella società 4.0, soprattutto
(e non solo) tra chi viaggia tanto per lavoro.
E’ un romanzo ben scritto, con uno stile fluido e chiaro, come in una sceneggiatura.
A ROCCH è un romanzo interessante e coinvolgente, che prende allo stomaco il lettore e lo porta a
viaggiare nel mondo, senza dare mai nulla per scontato.
Luca G. Marchi
A rocch, romanzo internazionale, insolito, unico , caso letterario, mauro pecchenino