Giornate FAI di tregenda per visitare la Chiesa di Sant’Antonio di Ranverso L’incendio nella fonderia e il caos delle auto con blocco dei soccorsi

Posted on


 L’incendio nella fonderia e il blocco dei soccorsi

Buongiorno gentile Avv. A.Ughi, ci rivolgiamo ancora  lei per ricevere informazioni sulla  comunicazione  invitagli qualche mese

fa.  Noi siamo dei cittadini Volontari non abbiamo carta intestata e neanche possibilità economiche
facciamo doverosamente le segnalazioni su quello che è  accaduto a Sant’Antonio di Ranverso durante le Giornate FAI

a Marzo 2018. Sappiamo  che lei Avv. non organizza le Giornate FAI ma il Sig. Magnifico e la Signora Gally si.

    Malgrado la dimostrazione reale in quel giorno di Tregenda  a Ranverso  con  l’invio alla sua email  di 5 foto.

Ci domandiamo perchè lei che rappresenta la Legge Italiana ancora non ha compreso  le nostre segnalazioni iniziate dopo le Giornate FAI del Marzo 2018.

Sempre con rispetto  le chiediamo cortesemente di  illuminarci a capire  perchè Allora  la Signora Cattaneo e la Signora Gally scaricandosi dal problema
Ranverso un Luogo Sacro che  nelle giornate  FAI è stato alterato e   non tutelato disattendendo tutti i principi della Sicurezza ai Cittadini  come Prevedono i Regolamenti Torinesi , hanno preferito interrompere  il dialogo con
noi ed inviarci  la sua email: forse le loro Intenzioni sono  che noi Dobbiamo  continuare il dialogo con lei su Ranverso   abbiamo interpretato bene?

Secondo noi qualche persona del FAI VALSUSA dovrebbe dimettersi, quello che è accaduto a Ranverso
sulla mancata sicurezza impedendo il passaggio ai Vigili del Fuoco e Autoambulanze di Soccorso , parcheggi assenti, Caos in generale con disagio agli automobilisti,sporcizia, non c’era una postazione di pronto Soccorso,
mancava  l’acqua potabile, il fumo nocivo che proveniva dal vicino incendio non faceva respirare,
le persone per visitare la Chiesa rimasero in Coda  irriducibili senza nessuna Guida che Coordinava gli afflussi di gente,
il  numero dei visitatori era sproporzionato portando ad uno stravolgimento del luogo e la Chiesa non adatta al grande pubblico

ha subito danni da mani curiose invasione   luoghi particolari non accessibili ai Cittadini, fumavano nel Pronao, i Disabili si sono trovati in difficoltà nessun        aiuto da parte delle Guide del  FAI essendo loro formati a livello Base non potevano conoscere la Complessa procedura per fare accedere i Disabili con la carrozzella in Chiesa.

Noi ci battiamo perchè queste cose non debbano  Ripetersi  in altri posti  durante le Giornate FAI in Italia prossime del   2019.

Per la trasparenza sulla corrispondenza vorremmo che   lei rispondesse a noi cittadini che segnaliamo alla sua posta email i problemi che riguardano

Ranverso e il FAI Piemonte Valle Susa?

Abbiamo notato che le giornate FAI non hanno portato i risultati economici Sperati per Ranverso
anzi dopo l’entusiasmo dell’apertura nel Giugno 2017 ricordiamo che la Chiesa rimase chiusa 2 anni
per messa a norma dell’impianto elettrico i visitatori sono sempre meno.

Noi volontari  lavoriamo con tutti  per Destagionalizzare le visite durante tutto l’arco dell’anno
mancano iniziative con le Scuole ,  eventi ecc….
In questo periodo invernale i visitatori sono Totalmente  assenti e ci sono solo tante  spese di gestione,
con questi risultati pensiamo  che Ranverso  fosse meglio che rimanesse aperta 6 mesi all’anno almeno riduciamo le spese.

in attesa di una sua cortese risposta,
o viceversa se decide che  non  vuole rispondere alle nostre segnalazioni ci scriva almeno che  abbiamo capito male sulla e.mail che ci ha inviato la Signora Gally e Signora Cattaneo,
un cordiale saluto dai cittadini Volontari.

Ersilio Teifreto

©Copyright ToriNovoli 2017. Tutti i diritti riservati
Il sito ufficiale del comune di Novoli Il sito ufficiale della città di Torino Il sito ufficiale dell'Università del Salento Fondazione Fòcara di Novoli