La spina nel terreno era la zappa

Ersilio Teifreto ha detto:

febbraio 22, 2016 alle 11:43 am

Grande….. un’articolo che ti catapulta in altre epoche, nella collina morenica borgo di Ranverso (TO) luogo dedicato a Sant’Antonio Abate, si trovano molti massi erratici dell’era glaciale alcuni alti come una casa di 3 piani con un diametro di un campo da palla a volo, uno di questi massi
rotolando si è fermato nella prima Precettoria costruita in Italia proprio di fronte all’Abbazia sormontato da una stele ottagonale con inciso il segno della Tau, e altri simboli che segnalavano con il suono della campana ai pellegrini provenienti da Canterbury che si trattava di un luogo dove potevano ricevere ospitalità e cure, prima di continuare il loro viaggio verso Otranto e imbarcarsi per Gerusalemme.
La spina nel terreno era la zappa, le case erano con pietre forate.
Ersilio Teifreto Novolese http://www.torinovoli.it